Steve Holland, assistant coach di Mourinho al Chelsea, ha parlato della nuova esperienza dell’allenatore portoghese in Inghilterra e dei problemi che sta avendo Mata nell’adattarsi al suo gioco, parlando anche di ciò che fu l’Inter del Triplete: “Mata ha detto che deve ispirarsi a Cristiano Ronaldo nel suo gioco e fa bene perchè sotto Mourinho si è evoluto. Al Real aveva quattro giocatori di grossa qualità in avanti, ma quando c’è equilibrio riesci ad ottenere grandi risultati. Ricorderò sempre la partita tra Chelsea e Inter del 2010. Guardammo la squadra prima del match e scoprimmo che avrebbero giocato Pandev, Eto’o, Milito e Sneijder cioè tre punte e un fantasista per colpirci partendo da lontano. Erano una squadra dotata di grande creatività ma difendevano come troiani. Non ho mai visto gli attaccanti lavorare cosi tanto ed Eto’o ha perfino giocato sulla fascia quel giorno. Una cosa di Mou è chiara e cioè la ricetta per il successo. Sentiamo che è la via da seguire per noi anche quest’anno”.

http://www.fcinter1908.it/in-evidenza/vice-all-chelsea-nel-2010-inter-di-troiani-mai-visto-attaccanti-che-91946

Lascia un commento
(Visited 13 times, 1 visits today)