Allarme terrorismo in Belgio, dove la tensione nelle ultime ore è salita tantissimo, e campionato sospeso: arriva la decisione ufficiale delle massima autorità locali, che hanno preso la decisione di sospendere momentaneamente tutte le manifestazioni sportive (e non solo) del paese fino a nuovo ordine. Nello specifico la decisione è arrivata direttamente dall’OCAM, ovvero il centro nazionale di crisi belga, in concomitanza con l’annuncio di possibili attentanti terroristici dalle parti di Bruxelles. La cittadina belga è ritenuta il crocevia dei fondamentalisti islamici in Europa: da lì sarebbero partiti quelli che hanno assaltato settimana scorsa Parigi e sempre lì ce ne sarebbero altri pronti a colpire nuovamente.

BELGIO: CAMPIONATI SOSPESI – Alla fine le autorità belga hanno deciso di chiudere tutte le scuola fino a lunedì, di blindare le stazioni ferroviarie e gli aeroporti e di innalzare il livello di allerta ovunque evitando, dove possibile, di creare folla, come appunto negli stadi. La Jupiler League e le serie inferiori cedono alla paura: il calcio in Belgio si ferma.

Fonte: calcionews24.com