Adesso sì, Patrick Schick è davvero a un passo dall’Inter. Giocatore ritrovato, tanto per cominciare. L’estate stava accatastando dubbi uno sull’altro, intorno a uno dei migliori attaccanti sfornati dall’ultima stagione. Tagliando fatto, nessun problema: o meglio, quelli cardiaci sono uno sgradevole ricordo. La società nerazzurra aspetta e intanto si sfrega le mani, perché il bomber ceco – destinato alla Juve ma spedito indietro dopo le visite mediche – è vicinissimo a diventare il vice-Icardi. Andrà a riempire la casella lasciata libera da Palacio in attacco. Spalletti poco oltre la metà agosto povrebbe avere il suo primo rinforzo offensivo.  Questa mattina al Coni si prosegue con gli ultimi accertamenti. Per l’arrivo dell’attaccante all’Inter – il totale fa 30,5 milioni – si continua a lavorare alacremente. C’erano anche il procuratore di Schick, Paska, e Daniele Pradè, responsabile dell’area tecnica alla Sampdoria: tutti a caccia di certezze sulla salute del giocatore classe ’96 reduce dall’Europeo Under 21. L’armadietto, a Bogliasco, non è ancora svuotato: gli allenamenti proseguiranno a breve dopo che la Sampdoria ha fatto ritorno in pianura.

Fonte: fcinter1908.it